Corpo

PERCORSI DI CONSAPEVOLEZZA CORPOREA

 
Ogni muscolo teso è un muscolo spaventato: paura uguale contrazione.
La paura va compresa, sentita e rilasciata.
ALEXANDER LOWEN
(estratto da Onorare il corpo)

 

Il Corpo non è solo il mezzo fisico che ci permette di vivere esperienze nella vita quotidiana, ma è anche il contenitore delle nostre emozioni, espresse o represse che siano. Se ci guardiamo intorno possiamo vedere corpi sottili o corpi tondi, spalle contratte, toraci aperti, sguardi vivaci o vacui. Tutte queste caratteristiche ci parlano di noi e di quello che siamo.

Il nostro respiro è strettamente connesso alle nostre emozioni: la sua qualità ci racconta cosa sentiamo, in quale misura e se ci concediamo di sentirlo.

Nel momento in cui iniziamo a riprendere contatto con il nostro corpo, la prima impressione che abbiamo è il modo in cui i nostri piedi sono in contatto con la terra sottostante. Il grado di  grounding non è solo il concetto chiave della bioenergetica, ma è soprattutto lo specchio del nostro modo di andare nel mondo.

In quale parte del corpo sono le nostre emozioni?
Le distinguiamo dai nostri pensieri?
Che qualità possiede il nostro respiro?
In che modo stiamo sui nostri piedi?

Le risposte a queste domande ci dicono quanto ci conosciamo. Se non ci conosciamo e non ci sentiamo, possiamo sapere cosa vogliamo e chi siamo?